Monopattino da cross: caratteristiche, tipologie, costi, migliori a confronto

1
2
3
4
5
Hudora 14695 - Monopattino Big Wheel GS 205
Head Urban – Monopattino in alluminio, cuscinet...
Ninebot by Segway ES1 Monopattino elettrico, Ne...
Moma Bikes, Monopattino elettrico 1.000W, piegh...
Electronic Star V6 Monopattino, Scooter Elettri...
Hudora 14695 - Monopattino Big Wheel GS 205
Head Urban – Monopattino in alluminio, cuscinetti ABEC 7, rotoli da 205 mm, manubrio regolabile in altezza, Unisex, H5SC29, Nero/Lime, M
Ninebot by Segway ES1 Monopattino elettrico, Nero, Taglia Unica
Moma Bikes, Monopattino elettrico 1.000W, pieghevole, doppio freno a disco
Electronic Star V6 Monopattino, Scooter Elettrico, 100W, 2 freni, 16 km/h, Ecompatibile, Pieghevole, Nero
9.2/10
8.2/10
8.2/10
7/10
6.4/10
Hudora 14695 - Monopattino Big Wheel GS 205
Hudora 14695 - Monopattino Big Wheel GS 205
9.2/10
Head Urban – Monopattino in alluminio, cuscinetti ABEC 7, rotoli da 205 mm, manubrio regolabile in altezza, Unisex, H5SC29, Nero/Lime, M
Head Urban – Monopattino in alluminio, cuscinetti ABEC 7, rotoli da 205 mm, manubrio regolabile i...
8.2/10
Ninebot by Segway ES1 Monopattino elettrico, Nero, Taglia Unica
Ninebot by Segway ES1 Monopattino elettrico, Nero, Taglia Unica
8.2/10
Moma Bikes, Monopattino elettrico 1.000W, pieghevole, doppio freno a disco
Moma Bikes, Monopattino elettrico 1.000W, pieghevole, doppio freno a disco
7/10
Electronic Star V6 Monopattino, Scooter Elettrico, 100W, 2 freni, 16 km/h, Ecompatibile, Pieghevole, Nero
Electronic Star V6 Monopattino, Scooter Elettrico, 100W, 2 freni, 16 km/h, Ecompatibile, Pieghevo...
6.4/10

Moltissimi sportivi appassionati di cross non esitano ad utilizzare anche il monopattino da cross come mezzo per poter esercitare questa appassionante e divertente attività.

Non a caso, sempre più modelli di monopattino da cross stanno entrando a far parte del mercato e le loro caratteristiche mostrano la loro alta qualità e le prestazioni di tutto rispetto. Il monopattino da cross può essere sia elettrico che tradizionale a spinta, ovviamente con le dovute differenze fra le due tipologie.

La disciplina sportiva del “cross-country”

Per tutti coloro che non lo sapessero e che ne abbiano solamente una vaga idea, il cross è un particolare sport che viene fatto aria aperta su terreni particolari e con mezzi con determinate caratteristiche, che siano molto veloci e soprattutto molto resistenti.

Il termine “cross”, infatti, è un’ “abbreviazione del termine  cross-country, ovvero un anglicismo che può essere riferito a varie discipline sportive. Queste consistono in gare di velocità su terreno naturale, da effettuarsi a piedi, con gli sci o a bordo di veicoli quali bicicletta, motocicletta e automobile”.

Questo sport può essere fatto, come detto, su terreni naturali che presentino una certa difficoltà nell’essere affrontati, come, ad esempio, terreni sterrati, campi da golf, grandi aree industriali, ma anche terre libere di montagna, lungo i pendii. I mezzi di trasporto che permettono di fare cross sono diversi e, come detto, uno di questi può essere anche il monopattino da cross.

Esempio di monopattino da cross tradizionale a spinta

Monopattino da cross a spinta

Un monopattino da cross presenta un telaio molto massiccio e resistente, di una solidità sicuramente maggiore dei monopattini che si possono trovare in commercio. Queste caratteristiche sono necessario per affrontare i terreni difficili e le grandi velocità a cui possono spingersi questi mezzi. Un telaio di questo tipo è ancora più ingombrante e robusto nei modelli di monopattino da cross elettrici.

La maggior parte di questi modelli di monopattino da cross è in acciaio oppure in alluminio, materiali che garantiscono le caratteristiche citate sopra. In particolare, l’alluminio è il materiale per eccellenza che consente anche che il prodotto in questione sia anche estremamente leggero e maneggevole. La maneggevolezza, anche se non sembrerebbe, è importante anche in questi casi per permettere di affrontare curve e dislivelli anche importanti. I telai del monopattino da cross, inoltre, hanno la pedana d’appoggio integrata e un rivestimento antiscivolo molto efficace. Nella maggior parte dei casi, la struttura è verniciata di colori molto appariscenti e tinte fluo. Infine, l’utilizzo dell’alluminio permette anche di non avere un peso specifico del prodotto non eccessivo in modo esagerato. Il peso di un monopattino da crosso può andare dai 10 kg in su.

Per garantire una sicurezza maggiore rispetto ai modelli da strada, il monopattino da cross monta sempre dei freni sulla ruote posteriore e questi sono di solito a tamburo. Inoltre, le ruote sono molto particolari. La dimensione del diametro va dai 200 mm su, il nucleo è sempre in acciaio e le gomme sono in pneumatico, molto larghe. Le gomme di questo tipo hanno lo scopo di garantire una maggiore aderenza alla strada anche in casi di percorsi particolarmente difficili. Come detto altre colte, infatti, le gomme di diametro inferiore e piene sono per l’asfalto, al contrario della tipologia appena descritta. Nei modelli di monopattino da cross vengono rinforzati anche gli ammortizzatori e le forcelle delle ruote.

Un’attenzione particolare per questa tipologia sta nel manubrio. Questo ha una flessibilità differente perché non è statico ma flessibile, pur essendo possibile il suo bloccaggio. Inoltre, nella maggior parte dei casi, presenta anche un’imbottitura per gli urti.

Esempio di monopattino da cross elettrico

Monopattino da cross elettrico

Questo modello presenta moltissime caratteristiche che lo rendono simile al monopattino a spinta. Queste somiglianze fanno riferimento allo spessore del telaio e alla tipologia delle ruote.

Per quanto riguarda la struttura, pur essendo molto simile, nei modelli elettrici il suo peso va ad aumentare moltissimo perché è di circa 35 se non 50 kg. Il peso supportato generalmente non potrebbe superare i 90 o 100 kg, 150 kg per i modelli veramente performanti. Anche in questo caso, il manubrio presenta le stesse caratteristiche del monopattino a spinta e la struttura di questo componente è sia pieghevole che reclinabile. In molti casi, questi monopattini da cross presentano anche un sellino che può essere anche rimosso. Sia il manubrio che il sellino, inoltre, possono essere regolati in altezza.

I freni delle ruote, invece, sono quasi sempre a disco e le ruote montano pneumatici e cerchi in alluminio. I freni sono presenti sia sulla ruota posteriore che sulla ruota anteriore e anche doppie sospensioni.

Naturalmente, la differenza più ovvia ed evidente sta nella presenza del motore. Molto spesso questi modelli presentano un motore da ben 1000 W. Per quanto riguarda le batterie, queste sono nel numero di 3 da 36 V per 12 Ah. Questo significa che i motori sono potentissimi e hanno bisogno di un maggior numero di batterie, come appena detto. Anche le alte prestazioni sono a dir poco sconvolgenti se si pensa ai classici monopattini elettrici. Infatti, i modelli da cross possono arrivare ad una velocità massima di ben 50 kg/h e le batterie hanno un’elevata autonomia, che va dai 30 a i 40 km. La trazione di questi motori implica una trazione finale a catene e anche l’accensione del motore è molto particolare perché presenta un blocco con chiavi.

Qualità e prezzo del monopattino da cross

Da tutte queste caratteristiche è molto facile comprendere come un monopattino da cross elettrico si avvicini molto ad una motocicletta atta a questo sport. Questi modelli hanno delle caratteristiche davvero impressionanti, se anche solo si pensa alla visione comune che la maggior parte delle persone hanno di loro.

In molti casi, si tratta di prodotti che non vanno bene per la città e non possono essere utilizzati dai bambini. Inoltre, bisogna sempre verificare che i modelli elettrici siano anche omologabili, perché non sempre è possibile.

Di contro a tanta qualità e prestazioni così alte c’è, ovviamente il prezzo. Per un monopattino a spinta il prezzo minimo è di circa un centinaio di euro. Mentre per un modello elettrico il prezzo sale a dismisura, da 300 euro circa in su.

 

Monopattino da cross: caratteristiche, tipologie, costi, migliori a confronto
Ti è piaciuto il post?
Back to top